Campionato IHL
mercoledì 27 dicembre 2017
Una vittoria per salutare Sebastiano

È un rientro sul ghiaccio triste, quello che ha visto stasera le Linci scendere in campo indossando un segno di lutto per ricordare Sebastiano Vadalà, tifoso ma soprattutto amico scomparso troppo presto. La vittoria conquistata ad Egna al Wurth Arena contro l’Ora diventa così un saluto e un tributo al nostro giovane concittadino e alla sua famiglia.

Nel primo parziale i biancorossi faticano ad entrare in gioco. La rete subita a pochi minuti dal fischio d’inizio, su azione del giovane Girardi, regala alle Rane il vantaggio e sembra fiaccare ulteriormente il Pergine Sapiens. Valorz e Sinosi cercano il pareggio, ma la difesa dei padroni di casa non concede spazi. Gli avversari continuano ad incalzare la porta perginese con i tiri di Zelger e Calovi, ma Tononi è abile a difendere la propria gabbia da ulteriori attacchi. Nonostante gli estremi tentativi di Presti e Rigoni, il drittel si chiude con la porta dell’Ora inviolata.

Il secondo tempo vede le Linci scendere sul ghiaccio con maggiore grinta e determinazione. Colombini ed Andrea Meneghini insidiano la porta avversaria, ma a sorpresa le Rane raddoppiano con la rete di Gamper, su assist di Decarli. A questo punto la reazione del Pergine Sapiens si fa potente: la valanga biancorossa travolge la difesa avversaria con una serrata sequenza di azioni offensive. Andrea Meneghini al 5’ firma il primo gol delle Linci, imitato poco dopo da Presti che, approfittando della momentanea superiorità numerica, va a segno siglando il pareggio, coadiuvato da Rodeghiero.

Nel terzo tempo le Rane cercano di riagguantare il vantaggio insediando la porta di Tononi con le azioni di Zleger e Tschoell. Dopo alcuni minuti in cui il Pergine Sapiens sembra subire il ritmo di gioco avversario, Colombini e Mondon Marin si fanno pericolosi di fronte alla porta avversaria, senza però riuscire a insaccare il puck. La svolta arriva però nonostante il powerplay a favore dei padroni di casa: Mondon Marin riesce infatti ad andare a segno firmando la rete del vantaggio al 14’. Nuovamente a formazioni complete, un incontenibile Mondon Marin si ripete dopo due minuti aumentando il divario, grazie all’assist di Andrea Meneghini. Le Rane tentano una disperata reazione negli ultimi minuti di gioco, ma le azioni di Stimpfl e Simonazzi vengono bloccate dal reparto difensivo delle Linci. Il Pergine Sapiens conquista così tre preziosissimi punti, accorciando le distanze in classifica con il Fiemme.

ORA - PERGINE SAPIENS 2-4 (1-0) (1-2) (0-2)

RETI: 3’30’’ Girardi (1-0), 24’32’’ Gamper (2-0), 25’35’’ Meneghini An. (2-1), 27’01’’ Presti (2-2), 54’07’’ Mondon Marin (2-3), 56’04’’ Mondon Marin (2-4)

ORA: Giovanelli (Casaril), Stimpfl, Negri, Tschoell, Zelger, Gamper, Walter, Decarli, Calovi, Prantl, Zerbetto, Hanspeter, Trentini, Pedrini, Ghizzo, Massar, Girardi, Olivotto, Simonazzi. All. Bonazzo

PERGINE SAPIENS: Tononi (Stevan), Meneghini Al., Strazzabosco, Meneghini An., Sinosi, Rigoni, Rodeghiero, Brezzi, Valorz, Ambrosi Al., Cristellon, Ambrosi An., Costantini, Chizzola, Presti, Mondon Marin, Colombini, Viliotti. All. Armani

ARBITRO: De Co, Cassoll (Grisenti – Plancher)

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,439 sec.

Copyright © 2011 A.S.D. Hockey Pergine. All rights reserved. Designed by . . .