Campionato IHL
domenica 4 febbraio 2018
Aquile predatrici non lasciano scampo

Giornata no per le Linci, che sul ghiaccio di casa subiscono una pesante sconfitta da parte del Merano. Le Aquile vendicano così la partita di andata, in occasione della quale il Pergine Sapiens aveva venduto cara la pelle, cedendo il passo solo all’overtime.

Dopo i primi minuti di gioco a favore delle Aquile, le Linci provano ad invertire la rotta con la bella azione di Andrea Meneghini al 5’, seguito al 10’ da un contropiede lanciato da Presti e dall’entusiasmante azione individuale di Cristellon al 12’, ma tutti i tentativi vengono stoppati dal goalie altoatesino. Il Merano concede pochi spazi e sfrutta al meglio le occasioni offertegli: Lo Presti, su suggerimento di Daccordo ed Ansoldi, riesce a cogliere alla sprovvista Commisso ed a insaccare il primo puck al 12’. Un errore di passaggio delle Linci concede poco dopo l’opportunità di raddoppiare grazie al tiro di Lo Presti, su assist di Pilser. Il peso psicologico di subire due reti ravvicinate sembra troppo pesante per i ragazzi di coach Armani, che a questo punto smarriscono la concentrazione e subiscono il gioco avversario per il restante minutaggio. Il gol di Ansoldi per il Merano a pochi secondi dal termine chiude il drittel.

Coach Armani tenta la carta del cambio portiere ed al rientro sul ghiaccio scende in pista Tononi. Il goalie trentino viene subito incalzato dagli avversari ed al 4’, dopo aver deviato il tiro di Thaler, subisce la rete di Faggioni. Da metà parziale il Pergine Sapiens sembra acquistare maggiore grinta, ma il tentativo di Rigoni al 10’ trova ancora Fink pronto alla parata. La rete delle Aquile ad opera di Willeit al 12’ suona come una pesante sentenza. Approfittando della momentanea superiorità numerica Moren insacca il settimo dischetto sul finire del parziale.

Nell’ultimo tempo il Merano, pago del risultato ottenuto, cala il ritmo di gioco. Nonostante ciò Pilser al 3’ e Mitterer al 12’ trovano nuovamente la strada per il gol. Le Linci sembrano riacquisire lucidità negli ultimi minuti di gioco e vengono premiati a pochi istanti dal termine: Strazzabosco e Presti avvicinano il dischetto alla gabbia avversaria e Cristellon insacca, ma il destino dell’incontro è ormai scritto.

PERGINE SAPIENS – MERANO PIRCHER 1-9 (0-4) (0-3) (1-2)

RETI: 12’30’’ Lo Presti (0-1), 14’32’’ Lo Presti (0-2), 17’16’’ Lo Presti (0-3), 19’29’’ Ansoldi (0-4), 24’00’’ Faggioni (0-5), 32’06’’ Willeit (0-6), 38’42’’ Moren (0-7), 43’27’’ Pilser (0-8), 52’44’’ Mitterer (0-9), 58’05’’ Cristellon (1-9)

PERGINE SAPIENS: Commisso (Tononi), Meneghini Al., Strazzabosco, Meneghini An., Piva, Rigoni, Marchesini, Rodeghiero, Valorz, Ambrosi Al., Cristellon, Ambrosi An., Costantini, Chizzola, Presti, Mondon Marin, Colombini, Viliotti. All. Armani

MERANO PIRCHER: Fink (Andreano), Pircher, Turrin Mair, Moren, Bernard, Gruber K., Mitterer, Turrin, Willeit, Lo Presti, Beber, Lombardi, Cainelli, Faggioni, Fink, Pilser, D’accordo, Thaler, Gruber I., Ansoldi, Kobler. All. Ansoldi

ARBITRO: Benvegnù, Virta (Biacoli – Zatta)

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.
Galleria

VIDEOCLIP

Copyright © 2011 A.S.D. Hockey Pergine. All rights reserved. Designed by . . .